Riconoscimenti: locale ideale per le coppie; quasi da 10 e lode. Prezzo menu: euro 55; Carte di credito: tutte; Coperti: 30.

“Stando alle carte ufficiali, il locale sarebbe nato nel 1941. sennonché, testimonianze orali dicono invece che gli esordi sarebbero del 1902 come “locanda con camere”. Tra le curiostià, si narra inoltre che D’Annunzio vi si recasse, di tanto in tanto, per godere dei servigi della locanda e… della locandiera.

Il locale è condotto da Maria Rosa Baroni e Salvatore Parillo. Lei, in sala, attenta e competente, vi accoglierà in un ambiente molto signorile e caldo, tutto in legno e ferro battuto, con tavoli elegantemente apparecchiati e ben sitanti, con musica classica di sottofondo. Lui, in cucina, si destreggia con bravura utilizzando materie prime di altissimo livello, come il pesce che quotidianamente arriva da Gallipoli. Ed è proprio con ciò che lo Jonio ha deciso di donare ai pescatori, che, quotidianamente, si forma il menu, tutto a base di prodotti ittici: tre antipasti, tre primi e tre secondi.

Si comincia con capesante gratinate alle erbe di macchia mediterranea, scottatine di gamberi imperiali su crema di dragoncello e scalogno o polpo arricciato e Canestraio su passatine di ciliegino e basilico riccio. I primi, tutti rigorosamente con paste fatte in casa, potranno essere tagliolini alle vongole veraci, cortecce ( tipo di pasta fresca) con ragù di crostacei o gnocchetti con ragù estivo. Meraviglioso dentice reale, astice con insalatina al mostro d’uva cotto o scaloppa di pesce castagna in casseruola con passatina di ciliegino e cipolla di Tropea di secondo. Babà e piccola pasticceria per uscire soddisfatti. Buona la carta dei vini, con vini di mediata selezione.”

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *