LinguaItalianoLinguaEnglishLingua
Home PagespazioIl ristorantespazioIl menu spazioRecensionispazioContatti
Ristorante Lo Storico
 
Ristorante Lo Storico
Ristorante Lo Storico
Ristorante Lo Storico
Ristorante Lo Storico
Ristorante Lo Storico
Ristorante Lo Storico
Ristorante Lo Storico
Ristorante Lo Storico
Ristorante Lo Storico
Ristorante Lo Storico
Ristorante Lo Storico
Ristorante Lo Storico
Ristorante Lo Storico
Ristorante Lo Storico
Ristorante Lo Storico
 

Recensioni

Leggi le recensioni del ristorante Lo Storico scritte anno dopo anno:

Anno 2008

 

I Ristoranti di Veronelli 2008

Riconoscimenti: ristorante di cucina - quanto meno in prevalenza - marinara; ottima pasticceria; cantina molto buona; attenta scelta di acqueviti; ottima scelta di formaggi e olio d’oliva; pane preparato in casa. Lo Storico: 87.

“Piatti: tra le più recenti suggestioni (mutano secondo mercato); cito: trionfo di cruditè di pesce su insalatine; scottatina di gamberi imperiali su crema spumosa di dragoncello e scalogno; maccheroncini al peperoncino di Soverato con ragù di triglie di scoglio e sapori della macchia mediterranea; costoletta di pesce castagna in doppia camicia con ristretto di limone verdello; il “fritto”. Pane, grissini e focaccia sono preparati in casa.

Dolci: babà (rhum Zapaca 23 anni); gelato alla liquirizia; cioccolato di Modica al cucchiaio su zabaione freddo.

Formaggi: caprini comaschi, zincarlin, caciocavallo del matee, provoletta affumicata.

Olio di oliva: di rigorosa selezione.

Vini: carta di buona ampiezza e d’intelligente trama.

Acqueviti: breve, puntuale offerta.

Notizie varie: Storico perché – lapalissiano – ha lunga storia; pare che già nel 1902 fosse locanda con camere; i primi documenti ufficiali sono del 1941; Maria Rosa e Salvatore vi sono entrati nel 2001.

 

Guida critica golosa Lombardia 2008

Riconoscimenti: locale romantico, consigliabile per una cena col partner; ristorante che, qualitativamente, ha fatto un consistente salto in avanti che ha stupito l’ispettore della nostra redazione. Lo Storico lo racconterò agli amici che sta diventando un ristorane da 10 e lode.

“Una signora tavola di pesce. È Lo Storico, ristorante ricavato negli spazi dove un tempo era ospitata una locanda con camere.

Secondo una leggenda urbana, tra i frequentatori ci sarebbe stato anche D’Annunzio, che qui avrebbe fruito dei servigi di locanda e… locandiera. La trovate nel centro di Como, a due passi da Duomo, Lago e monumento di Alessandro Volta. Facile arrivarci. Puntate sul centro del capoluogo lariano, raggiungerete Piazza Volta, lasciatevi alle spalle la statua del grande scienziato, puntate a sinistra, infilatevi in un piccolo vicoletto, un minuto e sbucate in via Juvara. Subito sulla sinistra il locale.

Dietro la piccola porticina una delle tavole pesciolose più sfiziose della provincia. Ad attendervi una saletta bombonierosa e galeotta, tutta legno e ferro battuto, con pochi tavoli ben distanziati e apparecchiati in modo elegante. È il regno di Salvatore Parillo, chef, e Maria Rosa Baroni, servizio, due professionisti che hanno talento da vendere. Diciamo subito che qui pane e grissini son fatti in casa. La materia prima di qualità eccellente. Essendo la cucina nel segno del mare, il menu cambia di frequente e si modula sul pescato del giorno.

Nel piatto? Partenza subito a tutta gola con scottatina di gamberi imperiali su crema di dragoncello e scalogno o polpo arricciato e canestrato su passatina di ciliegino e basilico riccio. Poi gustose Corteccie (pasta fresca) con ragù di crostacei. Quindi meravigliosa scaloppa di dentice reale. In alternativa astice con insalatina al mosto d’uva cotto. Arrivederci con babà e piccola pasticceria. Good!”

Di Marco Gatti – giugno 2007

 

Il Mangelo di Milano 2008

Riconoscimenti: cucina molto buona 8; ambiente molto buono 7; servizio altrettanto buono 7.

“Pesce di mare in tutti i modi proprio in riva al lago. Il menù cambia ogni giorno e segue l’offerta del momento assicurando la freschezza della materia prima. “Un’ esperienza dei sensi che non tradisce le aspettative”. “ Salvatore ai fornelli e Maria in sala sono una delle coppie nuove più interessanti di Milano e dintorni!”

 

La Gola in Tasca 2008

Riconoscimenti: ambiente elegante e raffinato; cucina classica; target buongustai, coppie. Locale rinomato per l’eccellenza della cucina, l’ambiente particolarmente curato o l’amenità del luogo.

“ Carte ufficiali ne attestano l’esistenza dal 1941, ma leggende urbane lo fanno discendere da una delle tante locande con camere in cui, all’inizio del Novecento, notabili, borghesi e forse anche un golosissimo D’Annunzio passavano le loro nottate brave, fra i piaceri della tavola, del gioco delle donne. Oggi, allo Storico, si trovano un’ atmosfera calda e avvolgente, tra legno, ferro battuto e tavole elegantemente addobbate con cristalli e ceramiche, competenza e cordialità. Ma il cuore dell’attività dei coniugi Parillo, lui chef esperto e lei maitre di sala cortese e disponibile, rimane la cucina: piatti curati, ricchi e sempre preparati con materie prime selezionate, pesce freschissimo, fatto arrivare da Gallipoli, e vini importanti. Fra i piatti trionfo di cruditè su insalatine novelle in emulsione di sfusato amalfitano e ravioli fatti in casa farciti ai friarelli con crudaiola di pomodoro datterino, basilico e pesce lama. La spesa va dai 60 ai 75 euro. Aperto solo la sera.”

 

Duemilavini 2008

Riconoscimenti: ristorante da provare per la finezza e l’attenzione alle tradizioni.

“In pieno centro, il ristorante dello chef patron Salvatore Parillo, dei origini partenopee, si propone come un valido riferimento per chi ama la cucina di pesce. I piatti sono semplici e leggeri, proprio per rispettare la freschezza della materia prima.”

 

Civiltà della Tavola - Accademia Italiana della Cucina

Riconoscimenti: ristorante elegante. Lo Storico: 7,75

“Le vivande servite: amuse bouche; scottatina di gamberi imperiali su crema spumosa di dragoncello e scalogno; maccheroncini trafilati in casa con essenza di peperoncino di Soverato alle delizie del mare; scaloppa di ricciola in crosta bionda di erbe della macchia mediterranea con parmigiana di zucchine striate; babà napoletano al Rum Gran Riserva.

I vini in tavola: Falanghina dei campi Flegrei (Cantine Caputo); André Galois brut; Rum Zapaca 23 años.

Commenti: ristorante posto in zona centralissima (zona pedonale) caratterizzato da un’ esclusiva cucina di pesce del Mediterraneo. La cucina, piccola ma attrezzatissima, agisce in perfetta collaborazione con la sala affidata alla signora Maria, sommelier e moglie dello chef Salvatore. La cucina del pesce è stata interpretata in modo creativo, professionale, riservando attenzione alle specie di acqua salata, vista la povertà stagionale di pescato del Lario.”

 

Alberghi e Ristoranti d'Italia 2008

Riconoscimenti: ristorante di buon tono accessibile ai disabili in carrozzella, esercizio che pratica sconto ai soci TCI.. Dotazioni: 1 sala e angolo fumatori, 30 coperti.

“Centralissimo ristorante, Storico di nome e di fatto: in attività fin dal 1941 è un locale caldo e accogliente, tutto legno e ferro battuto. Salvatore ha deciso di puntare tutto sul pesce fresco. Il menù varia di giorno in giorno a seconda del pescato; paste fresche e pane fatto in casa e buona selezione di vini. Si organizzano originali serate a tema.”

 

11esimo Trofeo Lacoste

Una delle tappe del Trofeo la Coste è il Golf Club Monticello a Cassina Rizzardi (CO) nei giorni 1 e 2 settembre 2007. La piccola brochure, che segue passo per passo, i golfisti, ha menzionato, il ristorante Lo Storico.

Qui di seguito l’articolo: “Storico: via Juvara 14, chiuso domenica, ferie in gennaio e agosto. A due passi da Piazza Cavour, offre la migliore cucina cittadina. Pesce, molluschi e crostacei di qualità arrivano ogni giorno: ostriche, gamberi rossi, ricci, crudità di mare, da assaggiare ogni piatto, dall’antipasto al secondo. Tra i dolci, ottimo il babà al rhum. Importante selezione di oli, 100 etichette di vini.”

 

La Guida delle Guide, i 1.200 Migliori Ristoranti

Tradizionale, innovativo, moderno, fusion, esotico. Sono alcune delle categorie a cui appartengono le decine di migliaia di ristoranti, trattorie e osterie che popolano le 20 regioni del più gustoso paese del mondo: l’Italia. Quello che l’abate Stoppani definì il Bel Paese, oggi dovrebbe essere chiamato il Buon Paese. Una sorta di universo gastronomico assai complesso da decifrare. Ci provano le principali Guide Gastronomiche, quali: Gambero Rosso, L’ Espresso, Vernonelli, Michelin e l’Accademia della Cucina.

Class ogni anno rilegge quelli che sono i risultati di queste cinque guide prestigiose, omologando con propri criteri i giudizi espressi dalle guide e dando un proprio voto riassuntivo. Il risultato finale sono 1200 locali d’Italia, di Parigi, Londra, New York e del Canton Ticino che costituiscono una sorta di <<summa gastronomica>> del mangiar bene in Italia. 1200 locali assai diversi tra loro, dove certamente ritroviamo Lo Storico, ristorante di cucina creativa tutta, però, a base di pesce.

La media dei voti dati al noto ristorante Lariano è di 8 e nello specifico: Espresso 7; Veronelli 8,5; Accademia 8.

Un ristorante, quindi che non può passare inosservato grazie anche alla cordialità e competenza del maitre di sala Maria e all’esperienza e alla creatività dello chef Salvatore che insieme sono pronti ad accogliervi e sorprendervi con diversi piatti del mare.

 

Italy

Le guide “Lonely Planet” esplorano una destinazione approfondita, con le opzioni per soddisfare una gamma di budget. Con i pratici e affidabili consigli su come spostarsi; ristoranti e alberghi, questa guida è di facile impiego anche grazie alle numerose MAPPE, fotografie a colori, il vasto materiale che mette a disposizione per visitare i luoghi e insoliti

Lonely Planet Travel Guides explore a destination in depth, with options to suit a range of budgets. With reliable practice advice on getting around, restaurants and accommodation, these easy-to-use guides also include numerous detailed MAPS, color photographs, extensive background material and coverage of sights both on and off the beaten path.

 

Lake Como

“Lo Storico. Un sontuoso ristorante storico che presta un servizio di prima qualità; con pesce spada, aragosta, polpo, ricci di mare e altre specialità, della carta del pescato, elencate sul suo costoso menù.”

 

Libero: Tavola & Dintorni

Da oggi pomeriggio a domani mattina, a Como va in scena la notte bianca. A quanti parteciperanno, ci permettiamo di suggerire una grande tavola, “Lo Storico”, ristorante ricavato negli spazi dove un tempo era ospitata una “locanda con camere” (secondo una leggenda urbana, tra i frequentatori, ci sarebbe stato anche D’Annunzio, che qui avrebbe fruito di locanda e… locandiera): centro di Como (in via Filippo Juvara 14) per una cucina pesciolosa davvero sfiziosa, con Salvatore Parillo, chef, e Maria Rosa Baroni, servizio, che hanno talento da vendere. Nel piatto? Polpo arricciato su passatine di ciliegino e basilico riccio. “Cortecce” (pasta fresca) con ragù di crostacei. Scaloppa di dentice reale e Babà.

Marco Gatti

 

Sonntags Blick

LUGANO VS COMO: UN AMPIO CONFRONTO TRA I PREZZI. L’EURO E’ UN TICINESE

Buona Pasqua: il messaggio per i tubetti solari svizzeri: chi in primavera trascorre una settimana viziata al sud , riceve nel Ticino per i suoi soldi molto come in Lombardia. Bello, ma oneroso: questo pregiudizio appartiene al Ticino, come il Monte Brè appartiene a Lugano. Ma ancora oggi è esatto questo stereotipo? SonntagsBlick ve lo dirà subito. Due reporter con la compagna hanno alloggiato presso un albergo a tre stelle per due giorni. Ed ecco che un week – end a Lugano costa come un week –end a Como. Per risparmiare denaro, non deve più, quindi, il turista attraversare il confine. Come a Venezia e Milano. Il bel panorama batte chiaramente il prezzo di un cappuccino a Como e risulta che prenotare nel Ticino sia conveniente.. Questo lo dimostra un confronto tra le due popolari  piazza: Piazza Cavour a Como e Piazza Riforma  a Lugano. Il caffé con la schiuma al latte nella Pasticceria Monti è chiaramente più caro rispetto al cappuccino nel bar Vanini a Lugano.

Da un giro nella città di Como, ci stupisce anche il prezzo dei vestiti di marca. Questa impressione ce la conferma la vice Miss Svizzera , Xenia Tchoumitcheva (19):<< lo shopping a Lugano non e caro come a Como>>. Molti spendono anche molti soldi per ballare: <<i prezzi delle discoteche a Como sono molto alti>>.

Vino e acqua minerale nei ristoranti comaschi costano un po’ meno rispetto al resto. Perciò un turista per un pasto a Como paga un paio di franchi in meno rispetto al Ticino. Questo vale anche per il segmento Top. La frugale cena al ristorante Lo Storico a Como è, anzi, favorevole di 7 franchi. Benché il Cüpli – come in Italia di consueto nei simili locali – viene servito gratis. Dunque, disse Jürg Schmid (44), direttore del turismo svizzero, al Sonntags Blick << la Svizzera non è mai diventata così economica. Il simbolo della Svizzera, sia dentro che fuori paese, come stato dai prezzi alti è Stato superato>>

MI CHIAMO SCOMMESSA PER CHI CERCA LO STORICO: amanti del pesce, sono viziati in tutto tondo. Aperto la sera.

Home - Ristorante - Menu - Recensioni - Contatti

Ristorante Lo Storico - Via Juvara, 14 - 22100 - Como - Tel. +39.031.260193 - Partita IVA 01925530139